Storia di successo Movember

Movember raccoglie 9,9 milioni di dollari australiani per la salute degli uomini con l'API Fundraiser di Facebook

“La raccolta fondi di Facebook ha aiutato Movember a raccogliere milioni per la salute degli uomini in tutto il mondo. Questi fondi vengono investiti in programmi che affrontano alcuni dei principali problemi affrontati dagli uomini a livello globale e ci stanno aiutando ad impedire agli uomini di morire troppo giovani. Non solo, la raccolta fondi di Facebook ha contribuito ad avviare conversazioni infinite sulla salute degli uomini e ha permesso ai ragazzi di aprirsi più facilmente, il che è uno dei motivi principali per cui abbiamo creato Movember.

L’idea di supportare Movember e la salute degli uomini, che tu ti stia facendo cresce i baffi, impegnandoti in una sfida fisica o organizzando un evento, non è limitata dai confini. Sfruttando la copertura della rete di raccolta fondi di Facebook, Movember ha potuto allargare la raccolta fondi a comunità in tutta l’Europa e nel resto del mondo.

È fantastico aver fatto parte del percorso di Facebook in questo ambito fin dall’inizio, ed è un privilegio lavorare con un team così entusiasta che vuole cambiare il mondo con noi. Siamo orgogliosi di lavorare con Facebook per innovare e contribuire a sviluppare modi nuovi ed entusiasmanti per raccogliere fondi, sensibilizzare le persone e raggiungere nuovi gruppi di pubblico, essenzialmente facendo del bene e salvando le vite degli uomini, delle loro famiglie, delle persone care e degli amici in tutto il mondo. Questo è un momento incredibile, e non vediamo l’ora di continuare il nostro percorso insieme.”
– JC, cofondatore

Missione

Movember è un’organizzazione globale che si impegna a rivoluzionare la salute degli uomini. Riconosciuta a livello mondiale per la sua campagna annuale di crescita dei baffi, Movember sta affrontando alcuni dei più grandi problemi di salute che affliggono gli uomini di tutto il mondo, come il cancro alla prostata, il cancro ai testicoli, la salute mentale e la prevenzione dei suicidi, una conversazione toccante alla volta.

Storia di successo

Dal 2016, Movember ha collaborato con Facebook per sviluppare l’API Fundraiser, che consente ai partecipanti di creare una raccolta fondi di Facebook duplicata all’interno del flusso di registrazione di Movember.com. Movember sta registrando una crescita di anno in anno da parte di coloro che utilizzano l’API Fundraiser per ospitare il loro percorso per la durata dell’evento e sta raggiungendo più persone nella sua rete.

“Il nostro pubblico esperto di tecnologia è in genere molto attivo su Facebook. Collaborare con Facebook significava creare un’esperienza straordinaria per le nostre raccolte fondi in un luogo in cui il nostro pubblico è già attivo e a suo agio.”

– Tom D’Souza, Global Innovation Manager di Movember

Impatto

“Ogni anno assistiamo a una crescita positiva della partecipazione e dei fondi raccolti utilizzando l’API Fundraiser. Milioni di dollari vengono raccolti in tutto il mondo, per finanziare progetti vitali per la salute degli uomini su scala globale. I milioni di conversazioni avviate contribuiscono a salvare delle vite.”
– Tom D’Souza, Global Innovation Manager di Movember

9,9 mln

di dollari australiani in donazioni raccolte in tutti i mercati attivi di Movember che utilizzano l’API Fundraiser

38 435

raccolte fondi uniche dal 2016

Dal 5% al 13%

di aumento delle persone che hanno collegato la loro raccolta fondi Movember a Facebook tra il 2016 e il 2018

7,2 mln

di dollari australiani in più raccolti con l’uso dell’API dal 2016 al 2018

Obiettivo della campagna

Migliorare le prestazioni in termini di donazioni raccolte per Movember

Fin dal primo giorno in cui ha lanciato il suo sito, Movember.com è stato sviluppato con l’utente al centro dell’attenzione. Movember ha ascoltato la sua community e ha organizzato gruppi di discussione per fornire informazioni su ciò che avrebbe persuaso i benefattori a connettersi a una raccolta fondi di Facebook duplicata.

Il team di Movember sapeva che convincere un maggior numero di partecipanti a connettersi a Facebook avrebbe ampliato la copertura di queste raccolte fondi e alla fine avrebbe aumentato le donazioni, quindi ha testato dei modi per incentivare i partecipanti a connettersi a Facebook.

Il team ha esplorato le seguenti opzioni:

  • Posizionamento del pulsante “Connetti a Facebook” nel flusso di registrazione
  • Test del colore dei pulsanti, scegliendo alla fine il blu in linea con il brand di Facebook
  • Pulsante della lingua per aiutare le persone a capire perché dovrebbero connettersi a Facebook
  • Promemoria per i partecipanti per invitarli a connettersi a Facebook, sul sito web di Movember e tramite e-mail marketing
Approccio della campagna

Uso di più canali e piattaforme:
La fondazione usa e-mail, splash page, post di Facebook e inserzioni mirate per raggiungere chi non si è connesso.

Coinvolgimento del pubblico:
I membri della community di Movember, cioè i sostenitori impegnati a raccogliere fondi e sensibilizzare le persone, sono le vere rockstar di Movember. Per questo motivo, la fondazione ha ritenuto importante interagire con coloro che raccoglievano fondi in modo tempestivo, divertente e coinvolgente. Dare suggerimenti ai “Mo Bro” e alle “Mo Sista” per aiutarli a raccogliere fondi all’interno delle loro reti personali è una strategia chiave.

Insegnamenti della campagna
  1. Sfrutta al meglio il mezzo: “La predisposizione coinvolgente, accogliente e peer-to-peer di Facebook ha offerto a Movember la community perfetta per creare interesse e rendere la raccolta fondi più simile a una sfida collettiva tra pari che partecipano a un movimento più ampio.”
    — Tom D’Souza, Global Innovation Manager di Movember
  2. Amplia il tuo pubblico: l’API Fundraiser che la fondazione Movember ha utilizzato in questa campagna ha aiutato l’organizzazione a raggiungere nuovi gruppi di pubblico di solito non disponibili per le organizzazioni no profit, ovvero i donatori tradizionalmente difficili da raggiungere.
  3. Genera interazioni significative: durante la campagna, Movember ha ricevuto molti feedback positivi e incoraggianti. Le storie di uomini che hanno sconfitto il cancro ai testicoli o alla prostata dopo essere stati ispirati da un post a parlare con i propri medici o di utenti che hanno affrontato lo stigma nel parlare di salute mentale condividendo le proprie lotte personali hanno galvanizzato la community e motivato ulteriori donazioni e condivisioni delle storie.
Best practice
  1. Aiuta i tuoi sostenitori a raggiungere le persone interessate
    Tutti i tuoi sostenitori possono avviare una raccolta fondi e sincronizzarla facilmente con una raccolta fondi di Facebook, invitando i propri amici direttamente attraverso la sezione Notizie. Quando consenti ai tuoi sostenitori di creare una raccolta fondi per la tua causa su Facebook, questi possono raggiungere rapidamente la propria community e spargere la voce.
  2. Trova un punto di incontro con gli organizzatori di raccolte fondi
    Avvicina l’esperienza della raccolta fondi al tuo social network e permetti ai tuoi amici e familiari di partecipare in prima persona più facilmente.
  3. Invia inviti da subito e spesso
    Più generi inviti, condivisioni e post con una raccolta fondi, più riceverai donazioni.
  4. Mostra riconoscenza
    Movember cerca di assicurarsi che chiunque raccolga fondi tramite Facebook riceva una dimostrazione di gratitudine dalla fondazione direttamente sulla propria raccolta fondi da parte di un account ufficiale il prima possibile. Questo contribuisce a mantenere le persone motivate, le spinge a continuare a raccogliere fondi e mostra l’impegno della fondazione per la causa.

“Una parte essenziale della filosofia di Movember è garantire che il team si prenda il tempo necessario per scrivere messaggi personalizzati e curati. Durante il periodo della campagna, abbiamo dedicato del tempo all’uso delle nostre Pagine Facebook per comunicare direttamente con le persone che raccolgono fondi su Facebook. Spesso riscontriamo che la nostra community di “Mo” viene motivata dal ricevere un ringraziamento personalizzato dalle Pagine Facebook ufficiali di Movember.”
— Tom D’Souza, Global Innovation Manager di Movember